Modelli organizzativi d'impresa
(MOI)

Obiettivo del corso
Il corso è finalizzato all’apprendimento della teoria organizzativa e cioè dell’apparato concettuale, frutto di osservazione e di riflessione, utile a interpretare lo stato e la dinamica dell’organizzazione delle imprese. Le domande a cui il corso intende fornire risposta sono quindi le seguenti: Quali sono i cambiamenti organizzativi in corso nelle imprese? Con quali riferimenti teorici possiamo discuterne e interpretarli in maniera soddisfacente? A tal fine è necessario conoscere ed analizzare dei casi significativi di cambiamento organizzativo in corso presso note imprese operanti sul territorio nazionale (Telecom, Italcementi, Netsystem, FiatAuto, Ciba, Compass, SanPaoloIMI, Auchan, ENI, Magneti Marelli…). Si tratta di mutamenti nelle configurazioni organizzative generali (internazionalizzazioni, trasformazioni proprietarie, costituzione di gruppi…), negli assetti di area (geografica, produzione, amministrazione, commerciale…), nei sistemi informativi. Essi sono stati presentati e discussi dagli stessi protagonisti, e cioè dai manager coinvolti, e sono raccolti in forma di articoli nel volume che serve di base al corso.

Didattica
Il corso richiede modalità di studio adeguate al livello specialistico. Ogni caso viene presentato ed esaminato collettivamente. Quindi, si individuano nella letteratura organizzativa i riferimenti teorici che possono aiutare a comprendere e a interpretare il caso e a evidenziare soluzioni organizzative e prospettive teoriche alternative. La modalità didattica è attiva: i testi sono oggetto di studio prima (non dopo) le lezioni, secondo le indicazioni fornite man mano dal docente, e gli studenti devono pertanto essere in possesso dei testi sin dall’inizio del corso.